Post in evidenza

Letture in ebook, economiche e comode,oggi si legge così

tre romanzi di Qam, tutti interessanti, leggere in ebook è facile, è bello, su un tablet ci stanno migliaia di romanzi,letture,un tablet p...

21/02/17

Emiliano il piddì è quasi fuori tutto dal pd.?

Dunque dentro chi c'èL'immagine può contenere: sMS

dopo la figura di mierda che ha fatto io sarei autrice di sciocchezze?Ti è stato impedito di seguire @VittorioSgarbi e visualizzare i Tweet di @VittorioSgarbi. Scopri di più

😅😅😅😅😅😅😅😅😅😅😅😅

manco ricordo che gli ho scritto,ma di sicuro andare in tv per portare un audio falso l'ha fatto lui mica io,perciò Sgarbi ti dico che sei una larva, cioè è ora che fatichi e ti guadagni il pane,non come vivi a sbafo

Menzione più popolare ricevuti 36 interazioni

20/02/17

al fratello avvocato di raffaele cantone una consulenza da alfredo romeo da 3.800 euro al mese


ESTRATTO - Marco Lillo per il Fatto Quotidiano Alfredo Romeo esce dal carcere…

DAGOSPIA.COM

Stadio Roma, nel 2013 Parnasi finanziò mezzo consiglio comunale

Aveva visto lungo, il gruppo guidato da Luca Parnasi. Proprio pochi mesi prima di trovare nel progetto dello Stadio della Roma la soluzione ai propri guai finanziari decise di dare una mano alla formazione del consiglio comunale di Roma capitale che per lui si sarebbe rivelato decisivo. Il costruttore romano mise in campo tutte o quasi le società del proprio gruppo, e decise di finanziare molte campagne elettorali di consiglieri comunali del Pd e del Pdl nella quasi certezza che insieme avrebbero fatto la maggioranza della futura assemblea che avrebbe visto sindacoIgnazio Marino.
Luca Parnasi
Mobilitò ogni sigla del gruppo, anche le società con i conti disastrati (chissà se Unicredit, il grande creditore, lo sapeva), come le varie Parsec, la Rimini Immobiliare srl, il Parco delle Acace, la Immobiliare Apollonia, la Imc Viterbium e tante altre. E alla fine (insieme alle società di Sergio Scarpellini) Parnasi risultò il maggiore finanziatore della politica romana, anche con piccoli contributi che ovviamente furono ben graditi dai politici che correvano in quel turno elettorale. Restarono fuori i 5 stelle, che per altro non raccolgono quasi mai finanziamenti che non siano interni al movimento e spendono meno di 3-400 euro per la propria campagna elettorale.
Spezzettando per ogni sua società i finanziamenti in quote da 5 mila euro, Parnasi cercò di non dare troppo nell’occhio. Ma diede una bella mano a tutti. Nel centro destra aiutò ad esempioGiordano Tredicine con 30 mila euro divisi fra 6 società (ogni contributo appunto da 5 mila euro).
Ma finanziò anche Giovanni QuarziMarco Pomarici (5 mila euro a testa), Lavinia Mennuni (27 mila euro divisi fra più società), Davide Bordoni (15 mila euro divisi fra 3 società), Sveva Belviso (5 mila euro), Gianni Alemanno (35 mila euro divisi fra più società) e l’esponente di Fratelli di Italia, Dario Rossin (10 mila euro).
Fabrizio Panecaldi
Nel Pd Parnasi finanziòAndrea Tassone (15 mila euro). Francesco D’Ausilio(20 mila euro divisi fra più società), Cecilia Fannunza(2.500 euro), Fabrizio Panecaldo (10 mila euro),Giovanni Paris (5 mila euro), Antonio Stampete(10 mila euro), Andrea Santoro (15 mila euro).
Alessandro Onorato
Contributi dati anche ad altre liste civiche o a quelle che supportavano Alfio Marchini nella sua prima corsa al comune di Roma. Da Parnasi arrivarono finanziamenti adAlessandro Onorato (20 mila euro) e Cosimo di Noi (3.500 euro) della stessa lista. Anche 5 mila euro per Luca Giansantidella lista civica per Marino sindaco e 25 mila euro a Ignazio Cozzoli Poli della lista Cittadini per Roma.
Con queste premesse ovvio che il consiglio comunale di Roma arrivò ben disposto all’appuntamento del 22 dicembre 2014 con la votazione che definitiva di pubblica utilità il progetto di Parnasi sullo stadio di Roma. Che fu approvata quasi alla vigilia di Natale in un’aula dove brillavano le assenze (all’inizio della seduta risultavano non presenti tutti e 4 i consiglieri del M5s, compresa la Raggi. Ma arrivarono in tempo e alla fine tutti e 4 votarono no). Alla fine la delibera Parnasi ottenne 29 voti favorevoli, 8 contrari e tre astensioni. Qualcuno aveva detto sì anche perchè ci credeva, e non solo per ringraziare il benefattore dell’anno prima…
Ps. Dopo la pubblicazione di questo articolo con toni diffamatori il consigliere della lista Marchini Alessandro Onorato (il cui nome era solo citato fra i tanti), ha ammesso di avere ricevuto i finanziamenti da Parnasi, ma ha gridato al complotto sostenendo che avevamo omesso il suo voto contrario alla delibera sullo stadio. Non l’ho sottolineato per un motivo molto semplice: non risulta nella delibera ufficiale qui riprodotta, non risulta dall’archivio dell’Ansa, nè da quello dei quotidiani che ho consultato che fra gli 8 voti contrari citano solo i 4 del M5s. Ma non ho motivo per non credergli, se lo dice, e quindi qui riporto che lui dichiara di avere votato insieme ad Alfio Marchini contro quel progetto di stadio. Non so per altro se oggi lui sia ancora contrario.
Aveva visto lungo, il gruppo guidato da Luca Parnasi. Proprio pochi mesi prima di…

LIMBECCATA.IT

Quello che i TG hanno sempre nascosto. E' veramente sconvolgente. Guardate e Capirete.


Siamo arrivati ad un punto di non ritorno, oggi con tutti questi sotterfugi non possiamo distinguere assolutamente il vero dal falso. Ma questa non è…
INFOQUOTIDIANO.IT

Ma mi faccia il piacere di Marco Travaglio

Ma mi faccia il piacere
di Marco Travaglio
Il Il Fatto Quotidiano 20 febbraio 2017

L'immagine può contenere: 2 persone, persone che sorridono, sMS
Scissi dentro. “Bersani ai renziani: fermatevi” (Il Messaggero, 17.2). “Appello di Renzi: non andatevene” (Corriere della sera, 17.2). “Renzi: ‘Evitare scissioni, venite al congresso’” (la Repubblica, 17.2). “Una rottura adesso è incomprensibile” (Dario Franceschini, Pd, ministro dei Beni Culturali, ibidem). “Merola: ‘Ridicolo il divorzio per il congresso’” (ibidem). “Pisapia: ‘Sciagurato dividersi’” (la Repubblica, 19.2). “Siamo a un passo dalla soluzione” (Michele Emiliano, Pd, governatore della Puglia, 19.2). Quindi questa benedetta scissione chi l’ha voluta? Sta’ a vedere che è stata la Raggi.
Dal libro del profeta Piero. “Chi abbandona il Pd non avrà vita facile con il Paese” (Piero Fassino, Pd, 19.2). Quindi gli scissionisti hanno un radioso futuro.
Senti chi parla. “Gli avversari di Matteo specializzati in giravolte” (Ettore Rosato, capogruppo Pd alla Camera, la Repubblica, 13.2). Tipo quelli che erano nella Dc, poi nella Margherita, poi nel Pd con Franceschini, poi con Renzi. Tipo Rosato, insomma.
Movimento 5 Satana. “Il caso Raggi? Non sono raggi di sole. È una vicenda imbarazzante per l’Italia e per il M5S, un disastro di proporzioni inimmaginabili. Il M5S si presenta come l’emblema della trasparenza nel dibattito pubblico, ma è diventato una specie di setta satanica” (Vincenzo De Luca, Pd, governatore della Campania, Lira Tv, 3.2). Pare che sgozzino addirittura i loro figli. Lui invece li fa assessori.
Vade retro Satana. “In troppe realtà siamo un partito che sconsiglierei a mia figlia dal frequentare” (Gianni Cuperlo, deputato Pd, la Repubblica, 13.2). La ragazza rischia di ritrovarsi candidata da qualche parte senza saperlo.
A.A.A. Cercasi. “Mo’ fa’ conto quello che penso io, che rimane veramente fra noi, poi lo utilizzi: un anonimo che ti ha detto… Cioè questi erano amanti” (Paolo Berdini, assessore all’Urbanistica del comune di Roma, La Stampa, 10.2). “‘Salve, vuole fare l’assessore?’. Casting grillino tra gli urbanisti” (la Repubblica, 17.2). Possibilmente muti.
Mangiache? “Dobbiamo essere orgogliosi delle nostre identità locali, settentrionali e meridionali, mangia-nebbia e mangia-patate… Anzi patate è meglio di no, scusate: ho capito solo ora” (Graziano Delrio, Pd, ministro dei Trasporti, 13.2). Si fa ma non si dice.
....(continua)
Articolo intero su Il Fatto Quotidiano in edicola oggi.
➡️ http://bit.ly/219FU46
http://www.ilfattoquotidiano.it/…/ma-mi-faccia-il-piacere-…/

Scissione Pd, De Magistris: "Tragedia? No, commedia all'italiana ma senza simpatia"


“Ieri ho portato il mio saluto a Sinistra Italiana, hanno accolto l’esperienza napoletana con entusiasmo e ciò mi ha riempito di orgoglio. Se il Pd si divide non è una…
ILFATTOQUOTIDIANO.IT

L'appello di Grillo a Renzi: "Stai ricostruendo la Dc, non mollare: farò delle cose meravigliose per te in rete"

“Renzi sta ricostruendo la Democrazia cristiana. Faccio un appello: ti prego, ti prego non mollare. Io ti sono favorevole, lavorerò in rete per te”. Così Beppe Grillo, all’indomani dell’assemblea Pd, ironizza e lancia la frecciata al segretario dimissionario ed ex premier. “Dirò in rete che sei un uomo leale, che non ha mai raccontate bufale e che hai una famiglia e un papà meraviglioso. Renzi torna, non andar via. Serve un ultimo sforzo – conclude Grillo lasciando l’Hotel Forum diretto al Campidoglio – l’ultimo centimetro di cui ha bisogno il Paese prima di sprofondare, da solo non ce la fa, c’è bisogno di te”.

Roma, Grillo: "Lo stadio? Se sarà fatto, prima ascolteremo la popolazione interessata al progetto"

Nostrastoria - Gianna Nannini


Per questa nostra storia
da anni in penitenza
anni in difesa, in dipendenza...
senza dirlo mai
E tu la chiami storia
ma sembra un labirinto
senza cercarci, senza vederci,
poi ritorniamo qua
In un secolo
in un'ora o...
in un attimo e sempre
il tuo sguardo contro il mio
mi racconta la tua storia
che però diventa anche la mia
Mille anni fa da domani o...
per due giorni oppure sempre
il tuo cuore contro il mio
porta i segni dei dolori insieme a te
e la vita insieme a te
che sembra splendida com'è
Quando la sera viene e la notte scende
al mattino ti riscelgo
nonostante sia apparentemente una bugia

E nella nostra storia di giochi d'egoismo
perdiamo in due ad ogni sfida di protagonismo
ne ho viste già di storie io che sfidano
gli eventi e il mondo intero
ma il nostro incontro da grande record
segna un'epoca
In un secolo
in un'ora o...
in un attimo e sempre
il tuo sguardo contro il mio
mi racconta la tua storia
che però diventa anche la mia
Mentre ti accorgi che ti amo
e il tuo cuore è contro il mio
porto i segni dei dolori insieme a te
e la vita insieme a te che sembra splendida com'è
Sei l'amore di un secondo
i sorrisi di una vita
gioco con la memoria
e alla fine dei conti chi conta negli anni
sei tu e solo tu...
La fine della storia
non la voglio vedere

Nostrastoria Lyrics powered by musixmatch

De Andrè - Un ottico



Mai più mi chinai e nemmeno su un fiore
Più non arrossii nel rubare l'amore
Dal momento che Inverno mi convinse che Dio
Non sarebbe arrossito rubandomi il mio
Mi arrestarono un giorno per le donne ed il vino
Non avevano leggi per punire un blasfemo
Non mi uccise la morte, ma due guardie bigotte
Mi cercarono l'anima a forza di botte
Perché dissi che Dio imbrogliò il primo uomo
Lo costrinse a viaggiare una vita da scemo
Nel giardino incantato lo costrinse a sognare
A ignorare che al mondo c'e' il bene e c'è il male
Quando vide che l'uomo allungava le dita
A rubargli il mistero di una mela proibita
Per paura che ormai non avesse padroni
Lo fermò con la morte, inventò le stagioni
Mi cercarono l'anima a forza di botte
E se furon due guardie a fermarmi la vita
È proprio qui sulla terra la mela proibita
E non Dio, ma qualcuno che per noi l'ha inventato
Ci costringe a sognare in un giardino incantato
Ci costringe a sognare in un giardino incantato
Ci costringe a sognare in un giardino incantato

Unar nella bufera dopo il servizio delle Iene - Politica Si denuncia un presunto legame del direttore dell'Ufficio con un'associazione lgbt. Meloni: 'Ufficio venga chiuso oggi stesso' (ANSA)

 10mila firme in meno di un'ora. La lobby #Lgbt annidata a Palazzo Chigi è stata scoperta. #Renzi e #Boschi non potevano non sapere che i soldi dei contribuenti venivano usati per foraggiare i circoli di prostituzione omosessuale in cui circolano droghe e degrado.
#votosubito
#BastaPD
#FermiamoLaLobbyLGBT
#TRAVOLGIAMOLI
http://www.ansa.it/…/unar-nella-bufera-dopo-il-servizio-del…
Si denuncia un presunto legame del direttore dell'Ufficio con un'associazione lgbt. Meloni: 'Ufficio venga chiuso oggi stesso' (ANSA)
ANSA.IT

I Boschi hanno venduto le proprie azioni prima del crac di Banca Etruria


Le cifre le ha fomite a memoria, senza nemmeno leggere gli appunti che si era…
SECOLODITALIA.IT|DI REDAZIONE

Salini-Impregilo non è un'azienda è mafia purissima detto questo, stanno facendo di tutto per riprendersi Roma ossia i miliardi che ha elargito alle mafia in 50 anni,vergogna.Roma Metropolitane, pignorati 10 milioni di euro



http://www.ilfattoquotidiano.it/2017/02/19/roma-metropolitane-pignorati-10-milioni-di-euro-azienda-sullorlo-del-baratro-rischio-metro-c-e-conti-del-comune/3401168/

Roma Metropolitane, pignorati 10 milioni di euro: azienda sull’orlo del baratro. A rischio Metro C e conti del Comune

Roma Metropolitane, pignorati 10 milioni di euro: azienda sull’orlo del baratro. A rischio Metro C e conti del Comune
CRONACA

Giovedì la Salini-Impregilo ha ottenuto dal giudice il blocco dei conti della municipalizzata, che da tempo in perdita costante, non ha mai approvato il bilancio 2015 e non ha proceduto alla ricapitalizzazione da 11 milioni di euro fondamentale per mantenerla in vita. Il fallimento dell'azienda, che ha contenziosi per 1 miliardo di euro, comporterebbe un effetto domino sulle casse del Campidoglio

L’appello di Grillo a Renzi: “Stai ricostruendo la Dc, non mollare: farò delle cose meravigliose per te in rete”

Renzi sta ricostruendo la Democrazia cristiana. Faccio un appello: ti prego, ti prego non mollare. Io ti sono favorevole, lavorerò in rete per te”. Così Beppe Grillo, all’indomani dell’assemblea Pd, ironizza e lancia la frecciata al segretario dimissionario ed ex premier. “Dirò in rete che sei un uomo leale, che non ha mai raccontate bufale e che hai una famiglia e un papà meraviglioso. Renzi torna, non andar via. Serve un ultimo sforzo – conclude Grillo lasciando l’Hotel Forum diretto al Campidoglio – l’ultimo centimetro di cui ha bisogno il Paese prima di sprofondare, da solo non ce la fa, c’è bisogno di te”.
http://www.ilfattoquotidiano.it/2017/02/20/lappello-di-grillo-a-renzi-stai-ricostruendo-la-dc-non-mollare-faro-delle-cose-meravigliose-per-te-in-rete/3403715/

SERISSIMA SINTESI DI QUELLO CHE E' SUCCESSO NEL PD .,, · CERTO CHE SON MESSI BENINO..........COME GODO!!! Ricapitolando, Fassina e Civati escono dal PD.

Martellini Nocentini Andrea
HA FATTO UNA
SERISSIMA SINTESI DI QUELLO CHE E' SUCCESSO NEL PD .,,
·
CERTO CHE SON MESSI BENINO..........COME GODO!!!
Ricapitolando, Fassina e Civati escono dal PD.
Quest'ultimo fonda un suo movimento che si chiama possibile.
Fassina invece si allea con quello che resta di Sel e danno vita a Si, a questo punto Arturo Scotto, capogruppo di SI , lascia il partito che ancora deve nascere perché affascinato dal progetto di Pisapia ex sindaco di Milano , che vorrebbe aggregare gli scissionisti del PD.
Nel frattempo la sinistra radicale, aspetta il riassetto di questi vari gruppi, per cercare anche essa una collocazione.
A questo punto glii sceneggiatori di Beautiful dichiarono : " Non ci stiamo a capì un cazzo

poveracci tutto il giorno a sputare veleno per pochi cent

L'immagine può contenere: sMS

voto con occhi e cuore voto m5s

L'immagine può contenere: una o più persone e sMS

questa dc non perde il vizio delle correnti,per giustizia ci vorrebbe una tempesta che tutto spazza via

L'immagine può contenere: 2 persone, vestito elegante, meme e sMS

La sessualità va insegnata nelle scuole, non è pornografia,Io farei fare prima un corso di educazione sessuale a insegnati e genitori e poi ai bambini

l'educazione sessuale nelle scuole è importante ,è salvaguardia per i bambini da schifezze come la pedofilia, non è libidine dell'insegnante che vuole turbare l'anima innocente del bimbo,innocenti mai nessuno lo è stato, perchè il sesso è la nostra naturale natura, nasciamo da un atto sessuale, se poi fatto al momento con amore è il massimo,ma noi veniamo da lì, non dai cavoli, nessuno è innocente, lo dice pure la religione, si nasce con la colpa,il peccato originale di Adamo ed Eva che poi sesso è.

Spiegare ai bambini che è naturale avere desideri sessuali e come gestirli,non cadere in trappole di pedofili o gente schifosa che li usa è il minimo che si possa fare oggi.

La religione cristiana ha insegnato,messo il sesso come peccato,come schifezza ecc,ma in realtà il sesso è vita, è piacere, è l'uomo,dunque imparare a gestirlo per potere un giorno maturi goderne con tranquillità,  intelligenza e amore è il minimo che si possa fare.

Questo la scuola lo deve fare, come deve informare che c'è anche chi il sesso lo vive diversamente,ossia l'omosessualità, ignorare, nascondere non è pudore è aberrazione.Io farei fare prima un corso di educazione sessuale a insegnati e genitori e poi ai bambini


Educazione sessuale a scuola, a Nuoro interviene il vescovo. E a Trento una prof è “obiettrice”

Educazione sessuale a scuola, a Nuoro interviene il vescovo. E a Trento una prof è “obiettrice”
SCUOLA

E' un argomento che crea reazioni diverse tra i prof. In Sardegna un docente di religione ha consigliato la lettura di due libri sul tema ed è stato attaccato dal vescovo. In Trentino, invece, un'insegnante ha contestato la lezione che "calpesta il pudore e la purezza" dei ragazzi

19/02/17

dove sono finiti i soldi che noi abbiamo donato per il terremoto?

L'immagine può contenere: sMS

Non so a voi, ma a me interessa moolto più dell'assemBLEAH del PD.. E a voi? Cari media da quarto mondo..!?

L'immagine può contenere: una o più persone e sMS

Si amano, basta vedere come si guardano.....

L'immagine può contenere: 4 persone, barba

benvenuti in arabia

L'immagine può contenere: 1 persona, sMS

Matteo Renzi, “ecco come i soldi dell’Unicef sono finiti alla società della famiglia del premier"

Pd a renzi!

Nessun testo alternativo automatico disponibile.Il Pd a renzi!
A quel che resta nel bidoncino dell'umido lanceranno un concorso per l'assegnazione di un nome, OVVERO, la minoranza del Pd si è scissa in due o forse tre minoranze della minoranza.
Nel frattempo, al mellifluo emiliano, il nuovo ruolo che fu dell'Asino di Buridano.
ALE'

E Berlusconi (a cena con Emiliano) si informa sulla rottura tra i dem

E Berlusconi (a cena con Emiliano)
si informa sulla rottura tra i dem

L’ex magistrato: io non li lascerò. D’Alema: chiamiamoci movimento, non partito

shadow«Io faccio lo spettatore» dice Berlusconi. Talmente interessato da voler capire, di persona quanto sta accadendo nel Pd. Perciò la scorsa settimana ha accolto l’invito ad incontrare riservatamente Emiliano: appuntamento a cena in un’abitazione romana, quattro coperti a tavola padroni di casa compresi. Il Cavaliere desiderava sapere se il Pd si stava davvero avviando alla scissione, ed era parso sollevato dalle parole dell’interlocutore, che aveva garantito sulla tenuta del proprio partito: «E comunque io non me ne andrò mai», aveva detto lapidario Emiliano.