Post in evidenza

Letture in ebook, economiche e comode,oggi si legge così

tre romanzi di Qam, tutti interessanti, leggere in ebook è facile, è bello, su un tablet ci stanno migliaia di romanzi,letture,un tablet p...

poesie di Qam

20/03/17

questa è la rai,ma io mi vergogno che esista, è solo una merda....un amico, fidanzato con una signora russa che per il compleanno del compagno lo ha portato a Mosca, in un bordello, ha scelto una ragazza e si sono divertiti insieme per tutta la notte: “Come fai a non innamorarti di una donna così, giustamente?”. Già, come fai, “giustamente”?

Nessun testo alternativo automatico disponibile.

Chissà cosa è passato per la mente degli autori di Parliamone sabato, il talk del sabato pomeriggio di RaiUno condotto da Paola Perego, quando hanno deciso di riprendere dal sito internet “Oltreuomo” un elenco di sei motivi per cui gli uomini dovrebbero scegliere una fidanzata dell’Est Europa.
Il bislacco dibattito, condito di luoghi comuni, ha provocato un fiume di reazioni indignate sui social network, nel solco del proverbiale e insopportabile “il web esplode”, che così tanto piace ai titolisti dei giornali e dei siti di informazione.
In effetti il web è esploso davvero, perché i sei motivi per scegliere una fidanzata dell’Est sono un concentrato di cliché e di banalità misogine:
1) Sono tutte mamme, ma dopo aver partorito recuperano un fisico marmoreo
2) Sono sempre sexy, niente tute né pigiamoni
3) Perdonano il tradimento
4) Sono disposte a far comandare il loro uomo
5) Sono casalinghe perfette e fin da piccole imparano i lavori di casa
6) Non frignano, non si appiccicano e non mettono il broncio
Come se non bastasse, il dibattito in studio ha preso una piega molto particolare, a cominciare da Fabio Testi che ha raccontato di un amico, fidanzato con una signora russa che per il compleanno del compagno lo ha portato a Mosca, in un bordello, ha scelto una ragazza e si sono divertiti insieme per tutta la notte: “Come fai a non innamorarti di una donna così, giustamente?”. Già, come fai, “giustamente”?
Ma l’attore insiste con un altro esempio decisamente poco elegante: “Se per caso l’uomo italiano ha qualche difficoltà nell’approccio finale con la donna, la brutta figura la fa l’uomo. Mentre se una donna russa vede che l’uomo non riesce a ottenere l’orgasmo, è lei che si sente in colpa. La femminilità esce in un altro modo”. La femminilità, dunque, si esprime dal senso di colpa per un orgasmo non raggiunto.
Ma di castronerie e cliché ne sono venuti fuori a bizzeffe, con la solita battuta sulle donne dell’Est che sposano gli italiani solo per i soldi e altre imbarazzanti “amenità”, come l’assunto secondo cui per le donne dell’Europa orientale “è l’uomo a dover comandare”.
La reazione indignata sui social network, diventata comprensibilmente virale, ha spinto il direttore di RaiUnoAndrea Fabiano a chiedere scusa pubblicamente: “Gli errori vanno riconosciuti sempre, senza se e senza ma. Chiedo scusa a tutti per quanto visto e sentito a ‪’Parliamone Sabato‘”. Scuse sacrosante, ma sui social c’è ancora chi chiede la sospensione del programma, degli autori e della stessa Paola Perego.
Una richiesta assai radicale, ma forse prevedibile, visto che il programma di RaiUno ha acchitato un talk su clichè e pregiudizi misogini, a partire dal titolo: “La minaccia arriva dall’est. Gli uomini preferiscono le straniere: sono rubamariti o mogli perfette?”.
Luogo comune per luogo comune, dunque, verrebbe da dire che l’infotainment televisivo è una piaga catodica e provoca danni enormi alla credibilità della tv pubblica, al pubblico e soprattutto all’immagine delle donne (straniere o italiane poco importa). Per molti, le scuse del direttore Andrea Fabiano non bastano. Caso chiuso o le conseguenze saranno ancora più gravi per Paola Perego e il suo programma?
Posta un commento