Post in evidenza

Letture in ebook, economiche e comode,oggi si legge così

tre romanzi di Qam, tutti interessanti, leggere in ebook è facile, è bello, su un tablet ci stanno migliaia di romanzi,letture,un tablet p...

Barra video

Loading...

11/08/13

enrico mentana sbaglia,grillo non è bossi,o bersani o altri come monti ecc, non sta facendo giochi,semplicemente riporta gli umori nostri,cioè la base,noi che non siamo mentana,cioè per quanto io lo segui come giornalista,mai capirà che vuol dire avere fame, o non avere soldi per la benzina,per le vacanze,per le bollette che sono raddoppiate in 10 anni


enrico mentana sbaglia,grillo non è bossi,o bersani o altri come monti ecc, non sta facendo giochi,semplicemente riporta gli umori nostri,cioè la base,noi che non siamo mentana,cioè per quanto io lo segui come giornalista,mai capirà che vuol dire avere fame, o non avere soldi per la benzina,per le vacanze,per le bollette che sono raddoppiate in 10 anni,mentre la paga e la pensione hanno avuto al massimo 1,5 % di aumento,mentre i dirigenti anche quelli di piccolo calibro e i politici e altri paraculi la paga se la sono triplicata, dunque?Che dobbiamo fare crepare aspettando che monti o letta risolvano che,ma un esempio piccolo, si mette tarantola alla rai a risanare , seeeeeeeee la tarantola s'è risanata lei con un bel 400.000 mila euro l'anno,una che già piglia la pensione altissima,poi una rai che non vuole fare vedere i conti,ma dove sta una democrazia che non fa vedere i conti al suo datore di lavoro,ossia un parlamentare che dice fammi vedere, ma siamo matti?Noi a grillo tutti i giorni scriviamo,andiamo in chat, e pubblichiamo,diffondiamo che ne abbiamo le palle piene e lo stomaco vuoto, questo è il problema a fronte di una classe politica e dirigenziale autoreferenziale che non rende e pesa almeno  ma per difetto 20 miliardi l'anno, non sono solo il parlamento,ma tutto ciò che è stato, faccio un'esempio,un segretario comunale che prendeva 5 milioni nel 2000 oggi prende 5000 euro al mese, che vuol dire 10 milioni e così tutto ,ma per un pensionato che prendeva nel 2000  800 milalire oggi prende 500 euro, che vuol dire, vuol dire che mi hanno svalutato la pensione e si sono raddoppiati i compensi,che vuol dire , che o se ne vanno o finisce malissimo, cioè li obbligheremo, e grillo dice quello che noi diciamo,non ci sono tattiche solo la consapevolezza che questa classe dirigente è criminale,punto napolitano se ne deve andare,lo capisce pure un bambino che è tenuto lì a fare da parafulmine,anche perchè pure lui ha scheletroni nell'armadio,altrimenti a mancino rispondeva picche,non faceva distruggere le telefonate,e d'ambrosio che è morto di infarto, a me vengono dubbi,doveva testimoniare, dunque ,ma che ci vuole a fare venire un infarto a un vecchio, come papa lucian i, dai napolitano prima se ne va meglio è per tutti



 

http://www.italiaincrisi.it/2013/08/06/enrico-mentana-grillo-tutto-e-tranne-che-fesso-napolitano-con-il-governo-letta-ha-sbagliato-tutto/

 

 

 

Enrico Mentana : “Grillo tutto è tranne che fesso. Napolitano con il governo Letta ha sbagliato tutto”

 
 
 
Grillo tutto è tranne che fesso.
Ha visto una manovra a tenaglia nei suoi confronti. E per questo attacca direttamente Napolitano.
Sa che coloro che stanno pressando il Movimento 5 stelle, perché faccia da sponda al Pd in caso di crisi, non possono permettersi di criticare il Capo dello Stato, nonostante sia il dominus dell’intesa di governo.
E quindi lui bombarda il Quirinale, dice a Napolitano che si deve dimettere, che facendo nascere il governo Letta ha sbagliato tutto, che la situazione è marcita: così loro si devono dissociare dagli attacchi, rientrando nei ranghi, proprio tra i guardiani dell’accordo Pd-Pdl.

E i 5 stelle hanno uno spazio politico ancor più sterminato per la loro opposizione: tanto sanno che Napolitano non darà mai l’incarico a una figura proposta da loro.
La “seconda fase” grillina ha bisogno di nuove elezioni, anche senza fretta, per preparare meglio le candidature, e di un nuovo presidente, meno “novecentesco” di re Giorgio
Enrico Mentana



“I conti dello stato non sono assolutamente in ordine. Vorremmo sapere che cosa è andato a fare il ragionere dello stato da Napolitano, che cosa si sono detti e quali sono i problemi economici in questo stato. Perchè non trovano le coperture sul decreto del fare che è fermo da diversi giorni? Noi invitiamo Letta ad ascoltare le nostre coperture, a parlare insieme agli imprenditori, alle imprese e al governo” – Laura Castelli


521977_160137267508917_415481975_n.jpg

SPRECHI DA MONARCA- DAL BILANCIO DEL QUIRINALE: 200MILA IN TELEFONI, 327MILA IN BIANCHERIA E ABITI, 545 PER ARREDI, 399 PER LA “MENSA” PRESIDENZIALE.

Ecco il bilancio del Quirinale: bestiame, biancheria e arredi Il Colle ci costa 243 milioni

Le previsioni di spesa per “Casa Napolitano”. E mentre c’è chi chiede un prestito per l’Imu, a Roma si cacciano milioni per gli amici a quattro zampe

Il Colle costa troppo. Le cifre parlano chiaro. Gli italiani corrono a cheidere prestiti per pagare l’Imu, e invece al Quirinale si spende a tutto gas. Sì, è il caso di dirlo. Secondo il bilancio di previsione per il 2013 di “casa Napolitano”, alla Presidenza della Repubblica si spendono 185,000 euro per portare Re Giorgio in giro per l’Italia e per il mondo. Ma non è l’unica spesa cospicua. A quanto pare al Colle si sta sempre attaccati alla cornetta: la spesa per la telefonia è di 200,000 euro. Napolitano tiene molto anche alla pulizia e al suo vestiario. Un’attenzione maniacale a giudicare dalle cifre. Il bilancio racconta di327,000 euro che vengono spesi per biancheria e abiti. Occhio anche alle poltrone, alle cassettiere e ai suppellettili del Quirinale. Il buon gusto tra le mura del Colle costa agli italiani ben 545,000 euro,tutti spesi per gli arredi della sede istituzionale. Ma non è finita. Tra banchetti, incontri e cenette a Palazzo, la buona cucina non può mancare. Così il palato del Qurinale ci costa 398.980,00 euro. Infine non bisogna dimenticare l’acquisto, fondamentale per le sorti della Repubblica, di bestiame, macchine e attrezzature agricole per la tenuta di Castelporziano. Costo degli amici a quattro zampe? 144,000 euro. Non male per un periodo di austerity.
12:42 Scritto da annaquercia
Posta un commento