visite blog Visualizzazioni pagine

romanzi di Qam

romanzi di Qam
romanzi in ebook, facili da leggere

poesie di Qam, foto di Qam

15/10/18

ma i dati auditel fatti come li fanno per me sono falsi, cioè non sono credibili,poi una rai che festeggia 8 milioni di spettatori fa solo pena

la rai è ai minimi da sempre, ossia se è successo avere per le tre reti 8 milioni di spettatori auguri,per mediaset è pure peggio,però mediaset ha pure le reti a pagamento, forse alcuni si spostano lì e l'auditel non te lo dice,sarebbe onesto fare un rilievo Auditel decente, quì tutti mi sa danno dati falsi perchè con Auditel alto c'è incasso maggiore per la pubblicità,ma poi per chi frequento io, secondo le mie indagini al tv la vedono per le notizie e pure schifati
ILFATTOQUOTIDIANO.IT
Da una parte il racconto di Ilaria Cucchi, dall’altra l’intervista al ministro Luigi Di Maio. Ma a spuntarla ancora una volta, nella sfida tv della domenica pomeriggio, è Mara Venier. Rai1, durante il periodo di sovrapposizione tra Domenica In e Domenica Live, ha ottenuto una media di 2.428.000...

spiega il perchè sei in pensione da quando avevi 59 anni ,per me sei solo un parassita e fora da i ball

14/10/18

Travaglio: «Autorità ‘indipendenti’? Mattarella può raccontarlo ai nipotini come fiaba della buona notte»



Travaglio: «Autorità ‘indipendenti’? 

Mattarella può raccontarlo ai nipotini 

come fiaba della buona notte»

travaglio-mattarella
Marco Travaglio nel suo editoriale di oggi commenta le dichiarazioni del presidente della Repubblica Sergio Mattarella sulle “autorità indipendenti” che sono finite nel mirino del governo Conte.
Il capo dello Stato, nel corso di un incontro con alcuni studenti al Quirinale, ha affermato che “c’è un sistema complesso di pesi e contrappesi perché la storia insegna che l’esercizio del potere può provocare il rischio di fare inebriare, di perderne il senso del servizio e di fare invece acquisire il senso del dominio nell’esercizio del potere”.
Per questo – ha aggiunto Mattarella – “c’è un sistema che si articola nella divisione dei poteri, nella previsione di autorità indipendenti, autorità che non sono dipendenti dagli organi politici ma che, dovendo governare aspetti tecnici, li governano prescindendo dalle scelte politiche, a garanzia di tutti”.
Travaglio spiega che secondo i “soliti ventriloqui, esegeti e corazzieri” che citano “le solite fantomatiche ‘fonti del Quirinale’,” Mattarella “ce l’aveva con Di Maio e Salvini che avevano attaccato Juncker, Moscovici & C. per le critiche al Def e la Bankitalia e il Fondo monetario internazionale per i niet alle riforme della Fornero e del Jobs Act”.
“Se così fosse,” – aggiunge il direttore del Fatto Quotidiano – “significherebbe che Mattarella considera ‘autorità indipendenti’ la commissione Ue, Bankitalia e il Fmi. Che non sono né autorità né indipendenti”.
Le uniche autorità indipendenti in Italia – prosegue Travaglio – sono Consob, Antitrust, Agcom e Garante della privacy. Che queste siano davvero indipendenti, però, – osserva il giornalista “o che lo fossero fino all’avvento dei barbari populisti, Mattarella può raccontarlo ai nipotini come fiaba della buona notte. Salvo rare eccezioni del passato remoto, sono uffici di collocamento per politici trombati o amici loro”.
Leggi l’editoriale di Marco Travaglio sul Fatto Quotidiano…

LIBERATE LA RAI,GRAMELLINI UN VISCIDO,UN VERME PAFFUTELLO DI COLORE CEREO, PAFFUTELLO,BRUTTINO,VOCE LAGNOSA HO VISTO IL SUO PROGRAMMA QUANDO HA INVITATO LA GIANNA NANNINI,FINITA LA SUA APPARIZIONE HO SPENTO

LIBERATE LA RAI,GRAMELLINI UN VISCIDO,UN VERME PAFFUTELLO DI COLORE CEREO, PAFFUTELLO,BRUTTINO,VOCE LAGNOSA HO VISTO IL SUO PROGRAMMA QUANDO HA INVITATO LA GIANNA NANNINI,FINITA LA SUA APPARIZIONE HO SPENTO, DEVO DIRE è DA VOLTASTOMACO,MAI VISTO UNO PIù FALSO DI LUI, CHE SCHIFO CHE FA, C'è UNO A PARI MERITO,FAZIO,INFATTI è STATO FAZIO A LANCIARE GRAMELLINI,SI SONO APPROPRIATI DELLA RAI COME FOSSE ROBA LORO,FRA DA I BAL E A CALCI NEL CULO
ILFATTOQUOTIDIANO.IT
Diceva Gramsci che quando il potere perde il consenso e sopravvive come mero dominio deve di necessità ricorrere alla violenza e al “meccanico impedimento”. Come in molti altri casi, aveva ragione. È quanto, nel mio piccolo, ho sperimentato ieri sera in prima serata, nella trasmissione di Gram...

Un bimbo malato di #leucemia, non vaccinato, prende il #morbillo e muore, è colpa del morbillo e non della malattia che aveva. Una bimba malata di epilessia si vaccina e muore, è colpa della malattia e non del #vaccino. Ho come l'impressione che qualcosa non torna...


Un bimbo malato di , non vaccinato, prende il e muore, è colpa del morbillo e non della malattia che aveva. Una bimba malata di epilessia si vaccina e muore, è colpa della malattia e non del . Ho come l'impressione che qualcosa non torna...

Sondaggi Ixè per Huffpost. Il potere non logora, M5S e Lega si rafforzano: alleanza oltre il 60% Buono il livello di consenso sulle proposte di Governo su Def, reddito di cittadinanza e salvataggio Alitalia By Huffington Post

MAI PIù VOTERò SINISTRA FINCHè CAMPO,CI HANNO SVENDUTI STE MERDE.Salvini a rischio. Nasce Procura Ue Potrebbe decidere su Italia e immigrazione

E chi ha deciso tutto questo? 22 gli Stati membri dell'UE che hanno delegato la propria sovranità alla Procura europea: Italia, Austria, Belgio, Bulgaria, Croazia, Cipro, Repubblica ceca, Estonia, Germania, Grecia, Spagna, Finlandia, Francia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Portogallo, Romania, Slovenia e Slovacchia.

Salvini a rischio. Nasce Procura Ue Potrebbe decidere su Italia e immigrazione

A rischio la sovranità nazionale. Sta nascendo la Procura dell'UE che prevarrà sulla magistratura italiana. Si discute in materia di immigrazione.Salvini a rischio. Nasce Procura Ue Potrebbe decidere su Italia e immigrazione




RETRO SATANA RIACE;“verso un mero assistenzialismo”, come scrive nella controdeduzione dell’11 settembre 2017. L’obiettivo del sistema d’accoglienza “è la (ri)conquista dell’autonomia individuale delle persone accolte,

Una risposta di cuore, umana e certamente apprezzabile, che dimostra in cosa consiste la “disobbedienza civile” di cui Mimmo Lucano è tanto orgoglioso. Su 22 prolungmenti di soggiorno, però, il Ministero dice che nel 2017 15 sono stati concessi. Però non sono un fatto positivo, nell’ottica più generale del “sistema”: è il rischio di scivolare, dice il Servizio Centrale, “verso un mero assistenzialismo”, come scrive nella controdeduzione dell’11 settembre 2017. L’obiettivo del sistema d’accoglienza “è la (ri)conquista dell’autonomia individualedelle persone accolte, intesa come una loro effettiva emancipazione dal bisogno di ricevere assistenza”, che si verifica attraverso l’uscita dal sistema, dopo quelli che si chiamano “progetti individuali”. Per i funzionari però non c’è traccia di questi percorsi individualizzati e non c’è alcuna progettualità d’insieme.


https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/10/14/riace-ecco-perche-il-viminale-ha-chiuso-lo-sprar-caos-su-tempi-presenze-e-pocket-money-modello-e-mero-assistenzialismo/4669619/

Riace, ecco perché il Viminale ha chiuso lo sprar: “Caos su tempi, presenze e pocket money. Modello è mero assistenzialismo”

Riace, ecco perché il Viminale ha chiuso lo sprar: “Caos su tempi, presenze e pocket money. Modello è mero assistenzialismo”


PD NEGA MENSA GRATIS A BIMBI ITALIANI: PRIMA GLI IMMIGRATI.il PD è un partito islamico mascherato statene lontani che sono dannosi alla salute e i bambini sono tutti eguali

il PD è un partito islamico mascherato statene lontani che sono dannosi alla salute e i bambini sono tutti eguali,mò la guerra dei bambini la finiscano ste merde di sinistri islamici,perchè sono l'islam, più chiaro di così.
Io sono atea e voglio lo stato laico,ossia di tutti,l'islamizzazione dell'europa deve finire e c'è un solo modo,basta immigrazione dall'Africa, essere buoni non vuol dire essere fessi, capisco che un immigrato possa essere più bisognoso d'integrazione,ma non di soldi,se nella famiglia lavorano si paghino sta mensa e se non possono ci si può portare un panino da casa che è pure meglio,un mio bambino mai lo farei mangiare in una mensa, anche la più pulita fa cibo in modo industriale e dunque non è sano, a scuola abbiamo tutti mangiato un panino per un sacco di tempo e siamo vivi, e dunque le mense sono coop e annasero a fare in culo, mense gestita dalle mafie sono altro che benessere del bambino

VOXNEWS.INFO
BREAKING NEWS, INVASIONE, PIEMONTE Pd nega mensa gratis a bimbi italiani: prima gli immigrati ottobre 13, 2018 Vox Lascia un commento Condividi!Casi di Lodi e Piemonte a confronto: da una parte, la Lega impone la legalità, favorendo di fatto gli italiani; dall’altra, il PD favorisce le ‘autocer...

13/10/18

Riace.è come se nel mio comune ognuno di noi costasse al comune 1050 euro al mese,ma siamo matti,questo è ladrocinio non integrazione, così tutti siamo capaci di integrare

è  come se nel mio comune ognuno di noi costasse al comune 1050 euro al mese,ma siamo matti,questo è ladrocinio non integrazione, così tutti siamo capaci di integrare, ma gli italiani fanno la quasi fame che caxxo io devo pagare tasse per mantenere riace,ma va a cagher

Una circolare del Viminale (leggi il documento) dispone il trasferimento degli ospiti e chiede al comune
di rendicontare le spese sostenute fino a chiusura. Il sindaco Mimmo Lucano: “Vogliono distruggerci”

Pd, Zingaretti: ‘Per troppo tempo partito ha premiato i più fedeli e non i migliori’ Per vincere cerca accordo con Beppe Sala cioè se non asini scelgono i ciucci

video di di maio che invita gli studenti a un incontro. io invece vi dico ,ma al tempo della fedeli che facevate dormivate?manco un pò di vergogna mai nessun governo s'è dato da fare come questo e che dovete fare, incontrarvi e non dare retta ai vostri professori piddini del caxxo


Di Maio agli studenti: Di Maio agli studenti: "Manifestare è sacrosanto ma non è vero che stiamo tagliando"

ma al tempo della fedeli che facevate dormivate?manco un pò di vergogna mai nessun governo s'è dato da fare come questo e che dovete fare, incontrarvi e non dare retta ai vostri professori piddini del caxxo
ILFATTOQUOTIDIANO.IT
“Venite qui, parliamoci, costruiamo insieme una nuova scuola”. E’ l’appello agli studenti del ministro dello Sviluppo economico e del Lavoro Luigi Di Maio che su Facebook premette che “le manifestazioni si devono fare sempre, so bene quale è il valore di una pressione sociale pacifica, ho...

12/10/18

RITORNARE ALLA VITA video e traduzione Pink Floyd - Coming Back to Life - The Division Bell (with annoted lyrics)

RITORNARE ALLA VITA

Dov’eri quando ero
affranto e stavo bruciando?
Mentre i giorni passavano,
guardavo dalla mia finestra e
Dov’eri quando
ero ferito ed ero senza aiuto?
Perchè le cose che dici
e che fai mi circondano
Mentre ti impiccavi
sulle parole di qualcun’altro
Morire nel credere in quello che sentivi
Stavo fissando il sole splendente
Perso nei pensieri e nel tempo
Mentre i semi della vita
e del cambiamento erano piantati
Fuori, la pioggia scendeva lenta e tenebrosa
Mentre meditavo su questo pericoloso
ma irresistibile passatempo
Ho fatto un giro celestiale lungo il nostro silenzio
Sapevo che il momento sarebbe arrivato
Per ammazzare il passato e ritornare alla vita
Ho fatto un giro celestiale lungo il nostro silenzio
Sapevo che l’attesa sarebbe cominciata e
Dirigendomi di fretta… nel sole lucente

“La verità è che a spaventare e far scappare gli investitori non sono 8,5 miliardi in più di spesa, ma le fosche minacce degli euroburocrati e dei banchieri. Più loro parlano e disegnano orizzonti da bancarotta e più la situazione si complica” Maurizio Belpietro



“La verità è che a spaventare e far scappare gli investitori non sono 8,5 miliardi in più di spesa, ma le fosche minacce degli euroburocrati e dei banchieri. Più loro parlano e disegnano orizzonti da bancarotta e più la situazione si complica” Maurizio Belpietro

Più che Cottarelli, Costarelli. Ogni domenica appare dagli schermi tv con Fabio Fazio per spiegarci, manco fosse la Madonna del sacrificio, che dobbiamo spendere meno. E per dare il buon esempio, si fa dare da mamma Rai 6.500 euro per ogni sua apparizione. Gli italiani tirino la cinghia, insomma, che lui tira le somme. E sono somme piuttosto abbondanti.


1. ALLA FACCIA DELLA SPENDING REVIEW! LA RAI (ATTRAVERSO LA SOCIETA' DI FAZIO) SGANCIA A COTTARELLI 6500 EURO A PUNTATA, CHE LUI GIRA AL SUO ISTITUTO UNIVERSITARIO (PRIVATO)
3. MARIO GIORDANO: “UNO DEI SUOI CAVALLI DI BATTAGLIA È LA LEGGE FORNERO. PONTIFICA CHE NON BISOGNA TOCCARLA. CHE È GIUSTO CHE GLI ITALIANI LAVORINO FINO A 67 ANNI. ANCHE OLTRE. PAROLE CHE DOVREMMO TENERE PRESENTI PERCHÉ CHI LE PRONUNCIA SA BENE DI CHE COSA PARLA, ESSENDO ANDATO IN PENSIONE A 59 ANNI CON UN ASSEGNO DA OLTRE 18 MILA €"Rai, 6.500 euro per ogni ospitata di Cottarelli da Fazio. Tre deroghe per andare su reti concorrentiMario Giordano per “la Verità”


MARIO GIORDANOMARIO GIORDANO
Più che Cottarelli, Costarelli. Ogni domenica appare dagli schermi tv con Fabio Fazio per spiegarci, manco fosse la Madonna del sacrificio, che dobbiamo spendere meno. E per dare il buon esempio, si fa dare da mamma Rai 6.500 euro per ogni sua apparizione. Gli italiani tirino la cinghia, insomma, che lui tira le somme. E sono somme piuttosto abbondanti.

Per dire: nell' ultima sua omelia domenicale, quella di qualche giorno fa, è stato in onda dalle 20.43 alle 21.11, cioè esattamente 28 minuti. Cioè significa che la sua tariffa è pari a 4 euro al secondo, 232 euro al minuto, in pratica circa 14.000 euro l' ora. Non male per un signore che ha fatto della spending review la sua missione di vita. Lo chiamavano Mister Forbici. Ma, come minimo, sono forbici d' oro. Le quali, per altro, evidentemente tagliano solo nelle tasche altrui.

È stata la stessa Rai a comunicare l'augusta cifra, rispondendo a una interrogazione del senatore di Forza Italia Maurizio Gasparri. Il meccanismo, per la verità, è piuttosto contorto: la Rai ha firmato infatti un accordo complessivo per la fornitura del programma con Officina, la società controllata per metà dal medesimo Fabio Fazio. È quest' ultima materialmente a versare il cachet, il quale per altro non va direttamente nelle tasche di Cottarelli alias Costarelli, ma all'Osservatorio sui conti pubblici dell' Università Cattolica di Milano, di cui il medesimo è direttore.

fabio fazio carlo cottarelliFABIO FAZIO CARLO COTTARELLI
La sostanza cambia poco: ogni comparsata del professore costa 6.500 euro e chi paga quei soldi, tramite il canone Rai, sono gli italiani. I quali, immaginiamo, esulteranno all' idea di offrire cotanto denaro a un signore per fare in modo che quest' ultimo spieghi loro in diretta tv che devono fare sacrifici.

Uno dei cavalli di battaglia di Cottarelli, per esempio, è la legge Fornero. A ogni occasione, appena può, lui pontifica che non bisogna toccarla. Che è giusto che gli italiani lavorino sempre di più. Fino a 67 anni. Anche oltre. Sono in fabbrica? Chi se ne importa. Non ce la fanno più? Fattacci loro. I conti pubblici non permettono nessun intervento, il governo è pazzo se pensa di accogliere, anche solo in parte, le richieste dei lavoratori esasperati.

cottarelliCOTTARELLI
Questo dice Mister Forbici d' oro. E sono parole che dovremmo tenere ben presenti, non solo perché, come detto, ci costano piuttosto care, all' incirca 6.500 euro ogni mezz' ora. Ma anche perché chi le pronuncia sa bene di che cosa parla, essendo andato in pensione a 59 anni con un assegno da oltre 18.000 euro al mese.

Voi capite: uno che prende, da quando aveva 59 anni, oltre 18.000 euro al mese (220.000 euro l' anno, per l' esattezza) come pensionato del Fondo monetario internazionale e poi fa sborsare alla Rai 6.500 euro per ogni mezz' ora che passa davanti alle Tv, non ha tutti i diritti di insegnarci come si fanno i risparmi? Come bisogna fare sacrifici? Non fa forse bene a indignarsi di fronte a semplici operai che pretendono (pensate l' assurdità) di andare in pensione a 62 anni, dopo aver versato 38 anni di contributi? Ma chi si credono di essere costoro?

Dei funzionari del Fondo Monetario? Dei Mister Forbici d' oro? Dei commissari alla spending review? Degli amici di Fabio Fazio? Lavorino fino a 67 anni in fonderia e non rompano le balle a chi sta spiegando, con la cipria sul naso, che bisogna soffrire.
«Avevo nostalgia di Washington», disse Cottarelli, alias Costarelli, nell' ottobre 2014. In quel momento lasciava l' incarico di commissario alla spending review a Palazzo Chigi per rientrare al Fondo monetario internazionale.
CARLO COTTARELLICARLO COTTARELLI

In Italia l' aveva chiamato Enrico Letta, negli Stati Uniti lo aveva rispedito Matteo Renzi, il quale fra un Airbus e l' altro non amava tanto quelli che facevano le pulci alle sue spese. In quell' occasione, il professore pronunciò anche frasi pesantissime sui burocrati dei palazzi delle istituzioni: «Non mi davano nemmeno i documenti», accusò. Ma siccome non era Rocco Casalino, allora nessuno si scandalizzò. Per altro la nostalgia di Washington non gli è nemmeno durata tanto: nel 2017 infatti ce lo siamo ritrovati in Italia. E il motivo è anche facilmente comprensibile: negli Stati Uniti, a quanto risulta, non hanno né Fabio Fazio né mamma Rai. 6.500 euro per mezz' ora se li può anche scordare, laggiù.
sergio mattarella carlo cottarelliSERGIO MATTARELLA CARLO COTTARELLI

Così nel 2017 Cottarelli è diventato direttore dell' Osservatorio sui conti pubblici all' Università Cattolica di Milano. Di qui, nel maggio 2018 ha provato il gran balzo verso Palazzo Chigi. Nonostante la mise perfettamente chic, zainetto in spalla e trolley al seguito, il tentativo si è schiantato contro uno spiacevole incidente di percorso: per sua sfortuna, infatti, per governare l' Italia a tutt' oggi bisogna ancora avere i voti in Parlamento.

Pensate che disdetta: non bastano quello dei palazzi importanti, dal Fondo monetario al Quirinale. Per ovviare a questa evidente distorsione, va detto, negli ultimi tempi si stanno prodigando in tanti: istituzioni europee, burocrati, tecnocrati, corazzieri del Quirinale, financo agenzie di rating e mercati. Per cui, tranquilli: non appena riusciranno a imporre finalmente il loro volere, come ai bei tempi di Monti, eliminando ogni fastidio democratico, Cottarelli potrebbe tornare pesantemente in gioco per guidare il Paese. Non ne vediamo l'ora.
carlo cottarelli al quirinaleCARLO COTTARELLI AL QUIRINALE

Per il momento, però, deve accontentarsi di farsi guidare da Fabio Fazio nella chiacchierata domenicale su Raiuno. Un siparietto educativo e un po' soporifero, in cui ogni settimana ci spiega che il governo sta sbagliando tutto, che la flat tax non si può fare, che il reddito di cittadinanza è peggio che la peste bubbonica, che la riforma della legge Fornero è da rifuggire come il colera e che è venuto il momento di tagliare davvero tutto quello che si può tagliare.

A parte la sua pensione da 18.000 euro, ovviamente, e il compenso da 6.500 euro per la mezz' ora di Tv a cura di mamma Rai. Ha scritto Giancarlo Perna che l' uomo ha «una faccia rettangolare da cercatore d' oro californiano». Ed è proprio vero.
Soltanto che il cercatore californiano, a quanto pare, il filone d' oro l' ha trovato. Nelle nostre tasche, purtroppo.
Rai, 6.500 euro per ogni ospitata di Cottarelli da Fazio. Tre deroghe per andare su reti concorrenti

Cottarelli prende 6500 euro a comparsa alla rai.io comincio a pensare che alla rai il canone non va pagato,spendono e spandono e sono pur in deficit, cambiare o morire,perchè per me devono chiudere, fanno solo schifo

https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/10/12/rai-6-500-euro-per-ogni-ospitata-di-cottarelli-da-fazio-tre-deroghe-per-andare-su-reti-concorrenti/4687788/

Rai, 6.500 euro per ogni ospitata di Cottarelli da Fazio. Tre deroghe per andare su reti concorrenti

I soldi vanno all'università Cattolica, in cui l'ex commissario alla spending review dirige l'Osservatorio sui conti pubblici. Il contratto è stato sottoscritto da Officina, la società controllata al 50% dal conduttore di Che Tempo Che Fa, e dall'ateneo, mentre l'economista ha ceduto i suoi diritti di immagine a titolo gratuito

11/10/18

Disse colui che firmò il Rosatellum del Patto del Nazareno.... #Mattarella "L'esercizio del potere può provocare il rischio di fare inebriare, di perderne il senso del servizio e di fare invece acquisire il senso del dominio nell'esercizio del potere"

"L'esercizio del potere può provocare il rischio di fare inebriare, di perderne il senso del servizio e di fare invece acquisire il senso del dominio nell'esercizio del potere" Disse colui che firmò il Rosatellum del Patto del Nazareno....

lo dice lui che prende il vitalizio da 10 anni,merdassa dimettiti Boeri: "Sbagliato dare soldi a chi non lavora"

E sbagliato dare quei stipendi da decine e decine di migliaia di euro a voi e a tutti come voi, e lasciare allo sbando migliaia di cittadini senza un soldo in tasca e senza un tozzo di pane da mettere sotto i denti.
Il governo del cambiamento invertirà questa marcia rendendo un pochino più poveri voi ricconi, e rendendo un pochino più ricchi noi poveri.
Sappiamo benissimo che questo vi fa incazzare bestialmente ed e per questo che la manovra non vi piace vi rompe i coglioni che il popolo vi metta le mani in tasca, ma il popolo anche se resta povero perche resterà sempre un tantino povero non prende paura, chi dovrà prendere paura sarete voi ricconi.
Lo spread anche se va a 400 per noi meno poveri non ci fa ne caldo ne freddo, e a voi ricconi e speculatori e banchieri che dovete preoccuparvi perche siete sulla stessa barca, e se la barca va a fondo perché il meno povero non svuota la sentina l'italiano meno povero sa arrangiarsi voi credo proprio di no annegherete.
Boeri: Sbagliato dare soldi a chi non lavora

Boeri: "Sbagliato dare soldi a chi non lavora"

lo dice lui che prende il vitalizio da 10 anni,merdassa dimettiti

alla sky tg si facciano le seghe che rendono di più ,l'odio è il dissenso per un mondo dove pochi prendono quasi tutto e poi che fai la poveraccia e ami che ti depreda?Hashtag24, quarta puntata: gli haters e l'odio sul web

alla sky tg si facciano le seghe che rendono di più ,l'odio è il dissenso per un mondo dove pochi prendono quasi tutto e poi che fai la poveraccia e ami che ti depreda?Non puoi farlo per forza c'è dissenso e potendo si dice di spaccare le ossa a chi ti depreda, intendo a modo di dire spaccare le ossa, però si può fare in modo da mandare i propri rappresentanti in parlamento e tentare di fare giustizia con le leggi, l'odio lo vede chi vive nel privilegio e siccome gli dobbiamo togliere tutto parlano di odio,ma è solo giustizia sociale,poi tutti questi odiati vivono del nostro lavoro,cioè sono dei rotti in culo



Hashtag24, quarta puntata: gli haters e l'odio sul webhttps://tg24.sky.it/cronaca/2018/10/10/haters-odio-web-social-hashtag24.html

ladroni in nome di un Dio che vedono solo loro ed è ora di finirla.Concordato: La chiesa costa allo stato italiano dai 6 ai 9 miliardi l’anno

con 9 miliardi si sconfigge la povertà nel paese, perchè se lo stato pensa ai cittadini lo fa con i dati che ha e da a chi è povero,crea lavoro, assiste il debole e secondo la sua povertà non secondo se crede a un dio o no,la chiesa assiste che vuole lei,crea malaffare e mafia, vedi cooperative che si occupano di immigrati e delinque da sempre oltre alla pedofilia che nasce nelle sacrestie da sempre ,dunque chi crede in un dio si paghi di tasca sua la sua fede, lo stato è laico e deve pensare alla popolazione in modo eguale non secondo fede come fa il vaticano che è solo un succhia soldi 


Concordato: La chiesa costa allo stato italiano dai 6 ai 9 miliardi l’annoconcordato chiesa stato


Ciò significa che lo Stato Italiano non può rinunciare in nessun caso i Patti Lateranensi, qualora ve ne sia necessità, se non cambiando il Trattato e stringendo un nuovo accordo con il Vaticano stesso. Il Concordato prevedeva inoltre che la Chiesa, quindi lo Stato del Vaticano, fosse esente dalle tasse statali e che venisse restituito come risarcimento 1 miliardo e 700 milioni di lire per i precedenti danni causati dal potere temporale, cioè dallo Stato.
Analizziamo quali sono oggi le proprietà in mano alla Chiesa, così da individuare quanto denaro trattiene a scapito dello Stato Italiano:
8.779 scuole, tra cui asili, elementari, medie, superiori, università e musei;
4.712 centri di assistenza medica;
118 sedi vescovili;
12.314 parrocchie;
12.000 oratori;
360 case generalizie di ordini religiosi;
504 seminari;
1.000 conventi maschili o femminili;

E come preannuncia il titolo di questo articolo vediamo quanto ci costa la Chiesa a noi italiani:
( milioni espressi in euro )
650 milioni per stipendiare gli oltre 22mila insegnanti di religione;
260 milioni per finanziare le suole e le università cattoliche;
25 milioni per la fornitura del servizio idrico alla Città del Vaticano;
18 milioni per i buoni scuola da dare a studenti delle scuole cattoliche;
9 milioni per la sicurezza dei dipendenti vaticani e le loro famiglie;
8 milioni per gli stipendi dei cappellani militari;
7 milioni per il fondo di previdenza del clero;
11 milioni per la costruzione di edifici di culto e la loro ristrutturazione;

Vanno aggiunti i circa 6 miliardi di euro riguardanti i vantaggi fiscali di cui la Chiesa beneficia, quindi Ici, Iva e tutte le altre imposte statali quali un cittadino italiano deve pagare. E considerando che circa il 23% degli immobili sul territorio italiano sono di proprietà del Vaticano, provate ad immaginare su che cifre ci aggiriamo…
Aggiungiamo 1 miliardo di euro annui che proviene dal’8 per mille alla Chiesa Cattolica e siamo quindi arrivati a circa 9 miliardi di euro. Denaro tolto alle casse dello Stato Italiano e ai suoi cittadini.