2OESIE DI QAM

Gianna Nannini: le carezze,una luce,sabbie mobili

Elenco blog personale

23/01/19

L'EURO è UNA TRUFFA LEGGETE CHE è IMPORTANTE

L'EURO è UNA TRUFFA LEGGETE CHE è IMPORTANTE
1. I debiti pubblici e privati – inclusi gli stock di Npl delle banche – sono molto più alti di quanto dovrebbero essere. Se per esempio l’inflazione core fosse stata all’1,9% nel quinquennio 2014-18, il debito pubblico italiano, invece che al 131,6% del Pil, sarebbe sotto al 120% e in rapido calo.
2. I tassi d’interesse reali risultano ex-post sistematicamente più alti, aggravando la situazione dei debitori anche sotto il profilo dei flussi finanziari.
3. A milioni – in Spagna, Portogallo, Irlanda e altrove – sono finiti sul lastrico dopo il 2011, courtesy of the Ecb. Ma anche prima: da quando c’è l’euro, il tasso di disoccupazione non è mai sceso sotto il 7,2% e la media è stata 9,7%. Cioè l’attuale 8% è da considerarsi una festa.
ILFATTOQUOTIDIANO.IT
Crescita e occupazione rallentano. Ma la Bce a fine anno ha terminato il quantitative easing: nell’area dell’euro non si prevedono nuovi stimoli. Eppure l’inflazione è in calo: non è una novità. Nel 2018 è stata 1,1% in Italia, 1,7% in Europa: dai che recuperiamo! Intanto arrivano le prime...

pare che gli addetti al cara di castelnuovo siano 200, cioè 200 ad accudire 500 persone?E' una truffa in grande stile altro che accoglienza


Castelnuovo di Porto, altri 75 migranti pronti a essere trasferiti dal Cara: deputata di Leu si mette davanti al bus

Dopo il sit in di ieri, i rifugiati e richiedenti asilo risparmiati dallo sfratto hanno passato una notte insonne, in attesa di capire cosa accadrà oggi. In totale saranno 320 quelli sgomberati entro sabato. Il ministro dell'Interno: "Mi ero impegnato a chiudere le mega strutture dell’accoglienza. E lo stiamo facendo"https://www.ilfattoquotidiano.it/2019/01/23/castelnuovo-di-porto-altri-75-migranti-pronti-a-essere-trasferiti-dal-cara-deputata-di-leu-si-mette-davanti-al-bus/4917194/

Le comiche finali... Ma se il Franco CFA garantisce stabilità e sviluppo economico come sostengono i piddini, perchè abbandonano le loro terre per venire in #Europa?

 li deportano e io penso che sia un progetto di ospitare, educare, poi i nostri giovani vanno al nord europa e noi ci teniamo questi. Renzi è da galera,perchè se uno psicologo è onesto te lo dice che integrare un numero così grande è impossibile e vuol dire disfare ,disintegrare la cultura che li ospita per qualche cosa di ignoto, può essere pure in un futuro islamico per l'italiaL'immagine può contenere: 23 persone, spazio all'aperto

la germania sospende la missione Sofia,per me la si deve chiudere, il fine era solo portare migranti in Italia

la Germania sospende la missione Sofia,per me la si deve chiudere, il fine era solo portare migranti in Italia, mi spiego  si salvano vite e si portano in italia e poi chi s'è visto s'è visto,la chiamano Sofia invece è missione truffa ed è stata voluta da Renzi in cambio della licenzia di dare 80 euro a chi il reddito l'ha, epoi 5 miliardi da dare alle mafie appunto che gestiscono ancvore l'immigrazione, di questi affari ne facciamo volentieri a meno,la missione inculata Sofia ci è costata così 15 miliardi l'anno,altro che reddito di cittadinanza e pensioni a quota 100, che vuol dire truffa e i vari Cottarelli dove stavano, mi vergogno di un governo, monti,poi Letta e  Renzi e  Gentiloni  questi ci hanno venduti e devono sparirte dalla politica, per me dovrebbero stare in galera.


 (ANSA)


Migranti, Germania sospende adesione a missione Sophia: “Tra motivi la linea dura italiana”. Salvini: “Non è un problema”

La Bundeswehr presto non invierà più nessuna nave a supporto dell'operazione che ha lo scopo di combattere i trafficanti e che scadrà a fine marzo. Un portavoce del ministero della Difesa di Berlino: "L'Europa deve chiarire meglio quali siano i compiti". Salvini: "Missione concepita per far sbarcare tutti in Italia"

22/01/19

GIORNALISTA SVELA: ‘AL CORRIERE DELLA SERA SCRIVIAMO BUFALE’

La strage di migranti inventata per far riaprire i porti: inchiesta in corso ad Agrigento



Nel pomeriggio di oggi nel Mediterraneo centrale, a circa 50 miglia nautiche a nord est di Tripoli, un aereo da pattugliamento marittimo P 72 del 41° Stormo di Sigonella dell’Aeronautica Militare, in volo nell’ambito dell’Operazione Mare Sicuro, ha avvistato un gommone, in fase di affondamento, con circa 20 persone a bordo. L’equipaggio dell’aereo, viste le pessime condizioni di galleggiabilità, ha subito lanciato in prossimità del gommone due zattere di salvataggio di tipo Coastal, in dotazione al mezzo aereo, che si sono regolarmente aperte.
Appena ricevuta l’informazione il cacciatorpediniere Caio Duilio (a oltre 110 miglia, 200 chilometri, dalla scena d’azione) ha disposto il decollo del proprio elicottero SH 90 per inviarlo sulla scena d’azione. Giunto in area l’elicottero ha recuperato, con due diverse missioni, tre naufraghi in ipotermia, uno dall’acqua e due da una delle zattere di salvataggio precedentemente lanciate. L’altra zattera ispezionata è risultata vuota. Una volta a bordo di nave Duilio, i tre naufraghi sono stati stabilizzati e vengono adesso trasferiti presso l’ospedale di Lampedusa via elicottero.
Le ricerche continuano sotto il coordinamento del Libyan Rescue Coordination Center, che ha assunto la responsabilità del soccorso e dirottato sulla scena d’azione un mercantile di bandiera liberiana, con il supporto del P 72 e dell’elicottero di nave Duilio al rientro da Lampedusa.
Nave Duilio intanto continua supporto alle ricerche.

Valentina Nappi,lo stupro lo abbiamo subito noi e in parecchi anni e dal pd e da tutti i partiti che hanno pensato solo a loro,al loro mondo elitario

solo una persona stupida dice cose così,perchè Salvini si rivolge al suo elettorato,che poi non tutto è casa famiglia e chiesa, magari i vecchi,ma il resto è per un'Italia antistupro piddino,perchè i piddini ,loro si che ci hanno stuprato tutti e alla grande, facilitando solo l'élite del paese, compreso gli artisti egoisti,perchè se guadagni un sacco di soldi popolo non sei più, sei élite, se stati con il pd sei elitario ed egoista, se stai con il m5s sei sempre élite,ma umano e comprensivo,noi non abbiamo nulla contro i gay, anzi come m5s li difenderemo sempre, noi non abbiamo nulla contro chi ha una fede, ma abbiamo tutto contro chi con la scusa di difendere il ceto debole si arricchisce e vende il paese, e contro il pd è obbligo spiegare che sono un partiti per l'élite egoista e maneggiona, la peggiore che esista e che è tutt'uno con Berlusconi, a questo punto contatevi e fate un ragionamento,siete voi l'italia, non lo siete, vi mancano i numeri,non dello spettacolo o performance sessuali,ma il numero della gente, siamo 60 milioni  in italia,di chi vota siamo  11 milioni grillini,6 milioni leghisti, il resto dell'accozzaglia manco fa 15 milioni e secondo sondaggi oggi, sarete si o no un 6 milioni,il resto è tutto lega e m5s e io credo che si debbano unire ,fare un movimento unico, umano,non razzista perchè non lo siamo, dove ognuno abbia la fede che vuole ,ma lo stato è laico, fa le leggi per tutti e tutti le dobbiamo osservare.

Valentina Nappi, orrore pro-immigrati: "Sono stata stuprata da Matteo Salvini"

14 Gennaio 2019

Valentina Nappi

perchè l'Italia preoccupa fondi monetari,banche d'italia ecc, perchè gli toglie il potere e loro non sono a difesa di tutti i cittadini,ma di alcuni, degli altri si preoccupa solo di sfruttarli al meglio e io di loro a dirla sinceramente me ne fotto

perchè l'Italia preoccupa fondi monetari,banche d'italia ecc, perchè gli toglie il potere e loro non sono a difesa di tutti i cittadini,ma di alcuni, degli altri si preoccupa solo di sfruttarli al meglio e io di loro a dirla sinceramente me ne fotto

Perché il Fondo monetario internazionale ha inserito l'Italia fra le minacce globali

Anche per i tecnici dell'istituto di Washington quest'anno il Pil salirà soltanto dello 0,6%, 0,4 punti in meno rispetto alle previsioni pubblicate a ottobre scorso. Una stima distante dall'1% programmato dal governo. Le ragioni spiegate da Lagarde 
Perché il Fondo monetario internazionale ha inserito l'Italia fra le minacce globali 

Dopo la Banca d'Italia è il Fondo monetario internazionale a tagliare le stime sulla crescita italiana. E lo fa in perfetta sintonia con via Nazionale. Anche per i tecnici dell'istituto di Washington quest'anno il Pil salirà soltanto dello 0,6%, 0,4 punti in meno rispetto alle previsioni pubblicate a ottobre scorso.
Una stima distante dall'1% programmato dal governo. A giustificare la revisione, si legge nell'aggiornamento del World economic outlook, sono "la debole domanda domestica e i maggiori costi di finanziamento dovuti ai rendimenti elevati sui titoli di Stato". Ma dall'Fmi arriva anche un avvertimento. Insieme al possibile inasprirsi delle tensioni commerciali, a un mancato accordo sulla Brexit e a un rallentamento superiore alle previsioni della Cina, anche "il costoso intreccio tra rischi sovrani e rischi finanziari in Italia rimane una minaccia" per l'economia globale, dice il direttore della Ricerca, Gita Gopinath.

Le ragioni del FMI, la replica di Salvini 

"Le preoccupazioni per l'andamento dei titoli di Stato e i rischi finanziari hanno pesato sulla domanda domestica", sottolinea l'Fmi. In particolare, rileva rapporto, "gli spread italiani si sono ristretti rispetto ai picchi di ottobre-novembre ma rimangono alti. Un protratto periodo di rendimenti elevati", avvertono i tecnici dell'istituto di Washington, "metterebbe ulteriormente sotto stress le banche italiane, peserebbe sull'attività economica e peggiorerebbe le dinamiche del debito".

Pronta la replica del vicepremier Matteo Salvini. "Italia minaccia e rischio per l'economia globale? Piuttosto è l'Fmi che è una minaccia per l'economia mondiale, una storia di ricette economiche coronata da previsioni errate, pochi successi e molti disastri", osserva il leader leghista.

Di sicuro c'è che la ripresa "si sta indebolendo". La direttrice del Fondo, Christine Lagarde, assicura che la recessione, "non è ancora dietro l'angolo". Ma i segnali di rallentamento si fanno sempre più evidenti e i rischi per la crescita sono tutti al ribasso.

La metafora dello sci per spiegare l'economia 

Un po' come quando si scia, osserva l'ex ministro francese: si scende a valle meglio se la visuale è libera e la neve è compatta, si fa più fatica se il meteo è meno buono. L'economia globale resta in crescita, ma ora la stima è fissata al 3,5% nel 2019 e al 3,6% nel 2020, rispettivamente lo 0,2 e lo 0,1% in meno rispetto a quanto pubblicato a ottobre, quando già c'era stata un'ampia revisione al ribasso legata all'inasprirsi delle tensioni commerciali tra Cina e Stati Uniti.

La nuova sforbiciata, spiega il Fondo, "riflette in parte l'indebolimento del ritmo di crescita registrato nella seconda metà del 2018 - come in Germania dopo l'introduzione dei nuovi standard di emissione per le automobili e in Italia dove le preoccupazioni per l'andamento dei titoli di Stato e i rischi finanziari hanno pesato sulla domanda domestica - ma anche l'indebolimento della fiducia sul mercato finanziario e la contrazione in Turchia ora piu' ampia di quanto previsto".

Nel dettaglio, le economie avanzate nel loro complesso subiscono una revisione al ribasso dello 0,1% a +2% nel 2019. Invariata invece la stima dell'1,7% per il 2020. Stabile anche la stima per gli Usa: +2,5% quest'anno e +1,8% il prossimo. L'Eurozona crescerà invece dell'1,6% a fine anno, lo 0,9% in meno rispetto alla stima di ottobre. Il taglio piu' pesante, pari allo 0,6% rispetto all'autunno scorso, tocca alla Germania, per un Pil in aumento dell'1,3%.

Limatura dello 0,1% all'1,5% anche per la Francia, dove si fa sentire l'effetto delle proteste dei gilet gialli. Per le economie emergenti il taglio è dello 0,2% al 4,5%. Ferme al 6,2% sia per quest'anno che per il prossimo le stime sul Pil cinese. L'esortazione a politici e autorità monetarie è secca: devono "risolvere in maniera cooperativa e rapidamente i loro disaccordi commerciali e la conseguente incertezza politica che ne deriva".

Segue il consueto suggerimento ad "accelerare il potenziale di crescita, migliorare l'inclusione e rafforzare i cuscinetti fiscali e finanziari in un ambiente caratterizzato dall'alto debito". Il punto resta come mettere tutti intorno al tavolo senza litigare. 

leggete le monde, è francese."Il franco CFA rallenta lo sviluppo dell'Africa"

"Il franco CFA rallenta lo sviluppo dell'Africa"

L'economista Kako Nubukpo, ex ministro togolese per la lungimiranza, è stato invitato all'incontro economico di Aix-en-Provence dal 3 al 5 luglio e ritiene urgente rivedere la parità fissa tra il franco CFA e l'euro.Tagli di 10.000 franchi CFA (15 euro).
Ospite di 15 esIncontro economico di Aix-en-Provence, svoltosi dal 3 al 5 luglio, l'economista Kako Nubukpo, ex ministro togolese per la lungimiranza, parla dell'urgente necessità di rivedere lo stivaggio del franco CFA (comunità finanziaria) Africano), la valuta dei paesi dell'Africa occidentale e centrale. Sedici paesi tra cui Costa d'Avorio, Senegal, Camerun, Togo e Gabon utilizzano questa valuta creata nel 1945. Il franco CFA ha una parità fissa con l'euro e i paesi della zona franc hanno l'obbligo di depositare il 50% delle loro riserve in valuta estera presso il Tesoro francese. Secondo un rapporto della zona del franco, BEAC (Banca centrale degli Stati africani) e BCEAO (Banca centrale degli Stati dell'Africa occidentale), le due banche centrali della zona del franco, Nel 2005, avevano oltre 3.600 miliardi di franchi CFA (circa 72 miliardi di euro) dal Tesoro francese. Per Kako Nubukpo, nulla impedisce ai paesi interessati di utilizzarli per sostenere la loro crescita.

L'africa per aiutarla bisogna non sfruttarla, ma se non lo si fa e si sfrutta allora l'immigrazione è scontata e sarà massiccia

Africa e migranti, aiutiamoli a casa loro? E invece li sfruttiamo: dal pesce del Senegal ai diamanti e il petrolio

Nella polemica sull'accoglienza, il vicepremier Di Maio ha citato il controllo valutario che i francesi esercitano su 14 Paesi del africani. Pubblichiamo integralmente l'inchiesta uscita sul nostro mensile Fq MilllenniuM a novembre, che raccontava come migliaia di miliardi di dollari escano ogni anno dal Continente nero per arricchire i Paesi occidentali, tra sfruttamento delle risorse ed esportazione dei capitali nei paradisi fiscali

"PIU' #IMMIGRATI PER RIDURLI IN SCHIAVITU'"

https://twitter.com/i/status/1087444764868390913

"PIU' PER RIDURLI IN SCHIAVITU'"
Un mitico evidenzia quanto gli spot pro siano un favore per sfruttatori e trafficanti. Alla fine gli immigrati o finiscono per delinquere o diventano ! E' LA REALTA' MA NON LO AMMETTERANNO MAI!

21/01/19

Per la prima volta andrà in onda la versione non censurata di 'Ultimo tango a Parigi',

In Italia, dal successo al rogo
Dopo aver visionato la pellicola il 9 novembre 1972, la Commissione Censura italiana espresse «parere CONTRARIO alla sua proiezione in pubblico», invitando il regista a eliminare «i particolari più scabrosi del primo amplesso consumato dai protagonisti» e ridurre «la scena in cui il protagonista violenta “a posteriori” la ragazza», ovvero quella della sodomia aiutata dal burro. Bertolucci tagliò solo 8 secondi e ne seguì un lungo scontro legale, iniziato con il sequestro della pellicola il 30 dicembre 1972 (era uscito il 16) per «esasperato pansessualismo fine a se stesso». Il film tornò al cinema nel febbraio 1973, per l’assoluzione in primo grado, ma nel 1976, in Corte D’Appello, Bertolucci, Brando, il montatore e sceneggiatore Franco Arcalli e il produttore Alberto Grimaldi vennero condannati a due mesi di carcere con la condizionale e i negativi del film alla distruzione. Non era mai successo prima e, fortunatamente, rimasero in circolazione alcune copie. Bertolucci perse il diritto di voto per cinque anni, ma intanto il film proibito per eccellenza era diventato uno dei più grandi incassi nella storia del cinema italiano: 163 milioni di euro attuali nel mondo.
CORRIERE.IT
Per la prima volta verrà messa in onda su Rai2 la versione restaurata della pellicola di Bertolucci, introdotta da Carlo Freccero

IL RIFUGIATO UNA VOLTA FINITA LA GUERRA DEVE TORNARE A CASA,MA NESSUNO TORNA E ALLORA?

Danimarca espelle 1000 rifugiati somali: “La guerra è finita, tornate a casa”
Pensate che prima del decreto Salvini, in Italia si dava asilo anche a nigeriani, pakistani e bengalesi (circa il 90% di chi sbarcava).
Circa 1.000 somali hanno perso i loro permessi di soggiorno per motivi umanitari. Secondo il Servizio immigrazione, ormai in molte zone della Somalia la situazione è tranquilla, quindi i rifugiati e le loro famiglie possono tornare a casa in totale sicurezza.
“E quindi è l’ora che i somali tornino in Somalia”, ha affermato il ministro per l’immigrazione Inger Støjberg.
“Se non è più necessaria la nostra protezione e la tua vita non è più in pericolo nel tuo paese, e in particolare in Somalia, ha senso tornare a casa e ricostruire il paese da cui provieni”, ha tagliato corto il ministro.

CARO M5S.FICO LA DEVE SMETTERE O STA CON IL M5SW O STA CON IL POD, SIAMO STUFI , DICO SIAMO NON SOLO SOLA, SIAMO IN MILIONI



LA DEVE SMETTERE O STA CON IL M5SW O STA CON IL POD, SIAMO STUFI , DICO SIAMO NON SOLO SOLA, SIAMO IN MILIONI L’Italia è “una Repubblica democratica che si fonda sul principio di accoglienza, che è un valore sempre, in ogni epoca e in ogni tempo”. Queste le parole del presidente della Camera, Roberto Fico, interpellato a Napoli, a margine di una visita al Museo di Capodimonte, sulla questione migranti e sulle recenti stragi nel Mediterraneo. Per la terza carica dello Stato abbiamo “principi e valori che vanno oltre le leggi scritte, che sono quelli dell’accoglienza delle persone che sono in difficoltà e sono più deboli”.

Il presidente Fico ha poi aggiunto: “Al di là dei governi e dei parlamenti, la legge suprema ti chiede di aiutare le persone ed è quello che si deve fare. Come presidente della Camera dico – ha aggiunto – che l’accoglienza è fondamentale ed è fondamentale salvare delle vite in mare. Ogni volta che – ha concluso Fico – muore una persona nel Mediterraneo, così come dalle altre parti, dobbiamo sentirci tutti coinvolti”. (askanews) 
http://www.imolaoggi.it/.../migranti-fico-siamo-una.../...

io lo scrivo,lo grido, ma al m5s va di fare il politico corretto alla Fico e lo pigliamo nel culo, la rai è tutta piddina, rai news, rai 1, rai tre, poi c'è sky, e la 7 e la 9, e adesso o capirla o capirla

io lo scrivo,lo grido, ma al m5s va di fare il politico corretto alla Fico e lo pigliamo nel culo, la rai è tutta piddina, rai news, rai 1, rai tre, poi c'è sky, e la 7 e la 9, e adesso o capirla o capirla, che vi devo dire. io accendo la tv ed è tutto un proclama sul m5s che fa schifo,il rdc che è per i fannulloni, adesso o ci svegliamo oppure sarà così ovunque,la tv deve informare non fare pubblicità al pd , a berlusconi e al vaticano
 © ANSA

Elezioni suppletive Cagliari, vince Frailis

Caschili (M5s) riconosce la vittoria. Crolla l'affluenza © ANSA


di Fabrizio Fois
La discesa in campo in Sardegna dei big nazionali come Di Maio e Toninelli non è servita al Movimento Cinquestelle a riconquistare il seggio di Cagliari alla Camera. Che passa dalla maggioranza del governo gialloverde all'opposizione di centrosinistra. Il primo test nazionale, nonostante votassero solo 251mila elettori sardi, ha dato un esito tutt'altro che scontato, visto che i pentastellati, nelle scorse politiche del 4 marzo 2018, avevano fatto un vero e proprio exploit nell'Isola, arrivando al 40%. Il vincitore è il giornalista, storico anchorman della tv del Gruppo Unione Sarda, Andrea Frailis, 62 anni. In una tornata caratterizzata da un'astensione record che ha fatto crollare di quasi 52 punti la percentuale dei votanti sino a toccare il 15% alle 23, il candidato sostenuto dal Pd e dalle altre liste del centrosinistra ha ottenuto il 40,4% delle preferenze, recuperando sul 19% ottenuto dal centrosinistra senza Leu alle politiche del 2018. Prende il posto del velista Andrea Mura, espulso dal Movimento Cinquestelle e dimessosi da Montecitorio dopo un'aspra polemica sulle assenze alla Camera. Era una delle personalità scelte da M5s tra la società civile e a marzo aveva ottenuto, in questo stesso collegio, il 38,4% dei consensi. Stavolta il Movimento, invece, ha puntato su un "politico": il 46enne ingegnere ambientale Luca Caschili, già assessore comunale a Carbonia. Per lui le preferenze si sono fermate al 28,9%. E' stato il primo a complimentarsi con Frailis, riconoscendo il suo trionfo quando lo scrutinio era oltre metà strada. La rinnovata alleanza Lega-Forza Italia e l'arrivo nell'Isola, in due momenti differenti, di Matteo Salvini e Silvio Berlusconi - che proprio dalla Sardegna ha mandato a tutti il messaggio della sua nuova discesa nell'agone politico a partire dalle europee di maggio - non hanno sortito gli effetti sperati dal centrodestra unito. L'unica donna in questa competizione, Daniela Noli, 42 anni, si è fermata al terzo posto con il 27,8% delle preferenze, al di sotto del 32% ottenuto dal centrodestra lo scorso 4 marzo. Al quarto ed ultimo posto, l'esponente di CasaPound, Enrico Balletto. Il 45enne, allenatore di pallavolo e già candidato nell'uninominale al Senato in occasione delle ultime politiche, è arrivato sotto il 3%.

Sea Watch “Nessuno ci dice dove andare” te lo dico io,sei nave tedesca e te ne vai in Germania

Migranti, Sea Watch con 47 naufraghi a bordo: “Nessuno ci dice dove andare”

Migranti, Sea Watch con 47 naufraghi a bordo: “Nessuno ci dice dove andare”

La nave li ha salvati sabato a 50 miglia dalle coste di Tripoli, tra loro anche 8 minori. Ora si trova in zona Sar libica: "Abbiamo contattato Libia, Italia, Malta, Olanda. Per ora la sola risposta arriva da Roma, con riferimento a una competenza delle autorità libiche. Ma loro non ci rispondono"

20/01/19

E no, caro Papa, la situazione in Africa è il risultato di questa cartina del 1914, e non è che ve ne potete o possiamo tirar fuori facilmente ...



C'è davvero qualcosa che non funziona nel sistema giudiziario. Il ladro Rom che ha fatto irruzione è libero, invece il padre che ha difeso la propria famiglia è condannato ed ai domiciliari.

L'immagine può contenere: testoC'è davvero qualcosa che non funziona nel sistema giudiziario. Il ladro Rom che ha fatto irruzione è libero, invece il padre che ha difeso la propria famiglia è condannato ed ai domiciliari.

la ue dica alla libia o che la smette o schieriamo la nostra marina e quando questi arrivano si riportano indietro,ma che ci vuole per capirla che è un traffico dove sono coinvolti pezzi grossi della politica libica.


la ue dica alla libia o che la smette o schieriamo la nostra marina e quando questi arrivano si riportano indietro,ma che ci vuole per capirla che è un traffico dove sono coinvolti pezzi grossi della politica libica.
Portarne altri in UE è impossibile troppi problemi dovuto secondo i buonismi e trafficanti alla cultura, loro la chiamano cultura, per me è barbarie,oltre al fatto che stiamo alla canna del gas, ossia abbiamo noi poveri e messi veramente male e non possiamo più permetterci di spendere per i migranti, che poi ci siano persone che stanno benone come il signor Baglioni e vogliono che noi che nulla abbiamo in tasca spendiamo pe ri migranti è delirio di gente che non sa cosa vuol dire essere poveri,che vive da re, e poi rompe i coglioni a noi, cioè, basta così, la Libia con il petrolio che ha può benissimo vivere alla grande senza traffico migranti, basterebbe aiutarla ma sul serio,non come la francia e la finanza internazionale fa, cioè spolpando chi gli capita sotto.
ILFATTOQUOTIDIANO.IT
“Stanno imbarcando acqua, ci sono dei morti a bordo. La Libia non risponde, stanno congelando. La situazione è disperata“. Un altro barcone a rischio naufragio, sempre in acque libiche, sempre con oltre 100 migranti a bordo. E, forse, con un carico di morti, tra cui anche un bambino. È quanto ...

Regione Lombardia, nei referti di alcuni esami la dicitura “razza”a me si mi dicono sei di razza bianca a pois non mi offendo,ma cose serie ne hanno da fare sti piddini?


https://www.ilfattoquotidiano.it/2019/01/20/regione-lombardia-nei-referti-di-alcuni-esami-la-dicitura-razza-pd-scrive-allassessore-va-tolta/4909804/?fbclid=IwAR2jvtFf5om7_v4l0bYkqwjaUa8Agimm483X_tukCmzDvuKmcZcGPUtTmzk

Regione Lombardia, nei referti di alcuni esami la dicitura “razza”. Pd scrive all’assessore: “Va tolta”


a me si mi dicono sei di razza bianca a pois non mi offendo,ma cose serie ne hanno da fare sti piddini? In Lombardia regione in cui abito dal 1960, ho la residenza del 1953, perchè i miei genitori sono arrivati  in quella data io più tardi stavo benissimo con mai zia e dunque è stato per me un trauma, odiato subito milano, poi la provincia ancora di più, però non ho mai sofferto per razzismo,ero terrona, mi dicevano che non lo sembravo che ero troppo educata, poi da adulta li ho fatti ricredere,ma per il resto chi arriva appunto se si comporta in modo educato viene rispettato .
Ma non viene digerito l'islam non perchè sia una religione estranea , in lombardia lo dico perchè ci vivo le chiese sono vuote, la maggioranza della popolazione è atea e poi chi vuole credere nel suo dio ci creda pure, sempre che sia in un modo educato che vuol dire educato?Bè vuol dire che deve rispettare il vivere comune nella comunità, l'islam viene visto male, non la pelle che sia nera o bianca o a pois,ma il fatto che come religione commette con la scusa della "cultura" parecchi reati pure penali, cosa che il piddini scusano e sempre secondo loro per "cultura " scusano e agevolano,dunque la cosa che scatena nei lombardi doc che sono pochi e lombardi adottati che siamo la maggioranza non è la razza , la pelle o gli occhi,ma l'islam con la sua interpretazione del vivere sociale,ossia la metto chiara, la donna che viene considerata persona di seconda categoria, e l'omosessuale che viene considerato criminale, la loro macellazione islamica che noi consideriamo barbarie e inigienica,  che fare?Bè il fatto dunque non è la razza, ma è che chi viene in Italia deve rispettare gli usi,le donne,gli omosessuali e le sue ramificazioni di varianti , gli animali,altrimenti se ne deve tornare al  paese di provenienza se straniero e in galera se italiano, perchè non è questione di cultura e razza,ma di inciviltà. 

Quelli che tuittano #baciamolemani sono più zozzi de #lammerda

come da copione prima i gommoni con i morti e adesso il gommone con i vivi e la ong pronta, la ong se li porti in patria, la sua patria o libia

come da copione e manco hanno un pò di fantasia sti criminali di merda che hanno fatto prima hanno ammazzato 180 persone, mandando gommoni fatiscenti al largo e sapendo che sarebbero morti quelli che hanno messo su,poi ne mandano un'altro e subito la ong è pronta, questi sono soltanto criminali e vanno fermati,cominciamo col dire che se la ong è tedesca se li porti in Germania,se francese in Francia e se olandese in Olanda, se italiana in italia, danno bandiere e permessi di navigazione e poi noi ci dobbiamo prendere cosa?Noi ne abbiamo presi negli ultimi 4 anni un milione e poi ci sono quelli che arrivano in aereo ecc ecc, gli stranieri sono 6 milioni quelli che sono oramai  o cittadini italiani o con un permesso di soggiorno regolare e poi un milioni di disperati e in mezzo a loro ci sono trafficanti, magnaccia, ecc, ma basta, così avanti non si può andare
Li portano o in Libia oppure nella nazione di bandiera della nave,noi basta abbiamo dato in abbondanza
Informazioni su questo sito web
ANSA.IT
Ancora morti nel Mediterraneo: altre 170 vittime in due naufragi (ANSA)